Modena

Modena

Modena terra di motori…

Modena (Mòdna in modenese, dall'etrusco Mutna, mutato poi in Mutina dai romani) è conosciuta in tutto il mondo per la casa automobilistica Ferrari che ha sede nella vicina Maranello e per la produzione dell’eccellente Aceto Balsamico dall'aroma unico ed inimitabile.

 

Modena, con la sua provincia ricca di pievi e castelli romanici, è un vero gioiello artistico meta obbligata, per chi passa dall'Emilia Romagna, per ammirare un ottimo stile Romanico e gli edifici sorti sotto la casata degli Estensi.

Modena, da sempre terra che ha amato la musica, che ha sviluppato con le sue scuole, gli istituti musicali, i suoi teatri e gli eventi, l'amore per il canto e la lirica. Grazie ad una vocazione della città sono fioriti nomi di altissimo pregio come Raina Kabainvanska, Mirella Freni e Luciano Pavarotti: "il Maestro".

….e di sapori
La Strada dei Vini e dei Sapori "Città Castelli Ciliegi"

La Strada dei Vini e dei Sapori "Città Castelli Ciliegi" si snoda per oltre duecentocinquanta chilometri nel territorio collinare a sud della Via Emilia, collocato fra le città di Bologna e Modena. Le antiche contese storiche, fra queste due città, hanno lasciato numerose vestigia su queste colline, ancora punteggiate di rocche e castelli. La Strada collega le due città, percorrendo alternativamente le zone pedecollinari dell'alta pianura caratterizzate dalla coltivazione del ciliegio, quelle collinari coperte di vigneti, fino a toccare i boschi e castagneti dei primi contrafforti appenninici.

Sono le terre del Parmigiano-Reggiano e dell'Aceto balsamico tradizionale di Modena, della Mortadella di Bologna e dei rinomati salumi e insaccati modenesi, della frutta della pianura, del tartufo bianco della collina e delle castagne dell'Appennino, dei famosi tortellini.

La Strada dei Vini e dei Sapori della Pianura Modenese

La Strada dei Vini e dei Sapori della Pianura Modenese si sviluppa nelle terre basse della provincia di Modena attraversate dai fiumi Secchia e Panaro, dove i vigneti e le zone più antropizzate della media pianura si spingono fino agli ambienti vallivi situati più a nord.

Terre generose, culla del vino Lambrusco, di Sorbara e Salamino di Santa Croce, ma anche scrigno di altre tipicità e prelibatezze gastronomiche.

La Strada si propone con tre distinti itinerari, con la rinascimentale Carpi a fare da riferimento per ognuno.

• Il primo itinerario muove dalle meraviglie di Carpi e arriva a toccare le altre vestigia del ducato estense sul territorio, spingendosi fino ai confini con la provincia ferrarese, tra rocche e ville fluviali.

• Il secondo va invece alla scoperta delle oasi naturalistiche e delle numerose zone umide della bassa pianura, dove fiorisce la coltivazione del riso.

• Il terzo, infine, segue il lento fluire delle acque del Secchia attraverso le campagne dove i vigneti del Lambrusco regnano incontrastati.

link: Le Strade di Modena

Emilia Romagna Network Apt ServiziAppennino e VerdeEmilia Romagna TermeCittà d'Arte Emilia RomagnaCosta AdriaticaStrade dei vini e dei saporiEmilia Romagna TurismoMotor ValleyVisit Emilia Romagna