RICORDI DI FAMIGLIA AL CASTELLO DI SCIPIONE DEI MARCHESI PALLAVICINO

RICORDI DI FAMIGLIA AL CASTELLO DI SCIPIONE DEI MARCHESI PALLAVICINO

Straordinaria esposizione di preziosi oggetti, antichi documenti e fotografie d'epoca della Famiglia Pallavicino.


Un’esposizione itinerante attraverso le sale del Castello, che racconta il rituale dell’ora del tè nel salotto azzurro, tra preziosi argenti del secolo scorso, porcellane del Settecento ed eleganti ventagli di famiglia. Momenti di intimità quotidiana, nella camera da letto aperta per l’occasione, dove tra le sete damascate, si può scorgere ad esempio il necessaire da toilette dell’Ottocento con stemma, i cofanetti e i flaconi di vetro per il profumo, biancheria da casa con monogramma.
 
Numerosi i ricordi degli anni di gioventù della Marchesa Maria Luisa Pallavicino, madre dell’attuale proprietario, dal sontuoso abito da ballo delle Sorelle Fontana, indossato per il ricevimento di matrimonio della Principessa Maria Pia di Savoia, alle fotografie che la ritraggono ai ricevimenti nei saloni del Castello Reale di Laeken in Belgio.
 
Tra i documenti di famiglia, un’antica pergamena del 1529, dispensa matrimoniale per l’unione dei cugini Giangerolamo Pallavicino, Marchese di Scipione (1474 -1536) e Giacoma Pallavicino, ricorda la storia di un’importante figura femminile del Rinascimento, quella di Giacoma, le cui sofferte vicende famigliari sono state al centro di un importante studio da parte della storica dell’arte americana Katherine Mc Iver che nel 2006 le dedicò un libro, "Women, Art, and Architecture in Northern Italy” citandola come uno dei primi esempi di donna emancipata dell’era "moderna”. Sarà anche possibile curiosare tra alcune fotografie di famiglia dell’Ottocento e dei primi del Novecento che rievocano i costumi di un’epoca. Un viaggio indietro nel tempo, da un primo esempio di dagherrotipo del 1846, alle immagini in astuccio, ai ritratti in voga nell’Ottocento e primi del Novecento, alle delicate fotografie dei bambini con romantiche scenografie sullo sfondo.Tra le curiosità, alcuni tra i primi scatti a colori realizzati intorno al 1910 che rivelano momenti di intimità famigliare e immagini di stanze adorne di arredi, in linea con il gusto dell’epoca mentre una fotografia datata del 1903 riporta alla luce uno dei primi esemplari delle automobili Benz, con a bordo la nonna della Marchesa Maria Luisa Pallavicino da piccola e la sua famiglia.
Dietro le vetrine ci si potrà anche soffermare su una rara edizione del 1583 del famoso tipografo parmigiano Erasmo Viotti, delle Statuta Pallavicina, testo legislativo, civile e penale che fu emanato nel 1429 da Rolando Pallavicino detto "Il Magnifico”, avo dell’attuale proprietario. Altri preziosi oggetti, come il leggio del Seicento appartenuto al Cardinale Sforza Pallavicino raccontano le vicende storiche di una delle poche casate in Europa ad avere più di mille anni di storia documentata.
 
Per il lungo ponte del 25 Aprile, è anche a disposizione degli ospiti che vorranno pernottare nel Castello, la torre millenaria con la sua romantica suite su due piani, con vista panoramica d’eccezione sulle colline.
 

Dove: Loc. Scipione - Salsomaggiore Terme (Parma)

Quando: dal 13.04.17 al 06.05.17

La mostra è inclusa nel percorso della visita guidata al Castello: Sabato: ore 15.00; 16.00; 17.00; 18.00 Domenica e festivi: ore 10.30 e 11.30; 15.00; 16.00; 17.00 e 18.00

Ingresso: Adulti: Euro 9,00 Bambini: da 0 a 5 anni ingresso gratuito; da 6 a 16 anni Euro 8,00

Per Informazioni

Castelli del Ducato Parma e Piacenza

Tel: +39 0521 823221 - 0521 823220

Fax: +39 0521 822561

info@castellidelducato.it

www.castellidelducato.it

« Torna all'elenco degli eventi
Emilia Romagna Network Apt ServiziAppennino e VerdeEmilia Romagna TermeCittà d'Arte Emilia RomagnaCosta AdriaticaStrade dei vini e dei saporiEmilia Romagna TurismoMotor ValleyVisit Emilia Romagna