Venerdì 05 Novembre 2010

Le 15 stazioni invernali dell’Emilia Romagna. Prezzi convenienti, sci e tanti divertimenti

Sciate in notturna, snow park sempre più ricchi, orienteering sulla neve, escursioni in motoslitta, cupole riscaldate sopra gli impianti di risalita - Ci sono tante novità per la stagione 2010-2011 nelle 15 stazioni invernali dell’Emilia Romagna – Da dicembre ad aprile sull’Appennino da Piacenza alla Romagna si snoda una pista ideale di 300 km – Le località “regine” sono il comprensorio del Cimone (Mo), Corno alle Scale (Bo) e Cerreto (Re) – Tanta attenzione ai bambini con i baby park più belli d’Italia – Tariffe invariate, pacchetti convenienti e tante promozioni - Ecco tutti i prezzi degli skipass 2010-2011

Le 15 stazioni invernali dell’Emilia Romagna. Prezzi convenienti, sci e tanti divertimenti

Sciate in notturna, snow park sempre più ricchi, orienteering sulla neve, escursioni in motoslitta, cupole riscaldate sopra gli impianti di risalita - Ci sono tante novità per la stagione 2010-2011 nelle 15 stazioni invernali dell’Emilia Romagna – Da dicembre ad aprile sull’Appennino da Piacenza alla Romagna si snoda una pista ideale di 300 km – Le località “regine” sono il comprensorio del Cimone (Mo), Corno alle Scale (Bo) e Cerreto (Re) – Tanta attenzione ai bambini con i baby park più belli d’Italia – Tariffe invariate, pacchetti convenienti e tante promozioni - Ecco tutti i prezzi degli skipass 2010-2011

15: LE STAZIONI INVERNALI. Da Piacenza alla Romagna sono 15 le località sciistiche dell’Emilia Romagna. Le stazioni “regine” sono tre: il comprensorio del Cimone (Mo), Corno alle Scale (Bo) e Cerreto (Re). Piccole, ma organizzate, anche le altre stazioni specializzate in sport invernali che si snodano da Piacenza alla Romagna. In ordine geografico sono: Passo Penice fra i comuni di Bobbio e Monsonico (Pc), Schia e Prato Spilla sull’Appennino Parmense, Alpe di Cusna (Febbio) e Ventasso nella provincia di Reggio Emilia, Fiumalbo, Piane di Mocogno, Sant’Anna Pelago, Frassinoro e Piandelagotti nel modenese e infine le stazioni dell’Appennino Romagnolo, Campigna e le Balze Monte Fumaiolo.
300: I KM DI PISTE BATTUTE IN TUTTO L’APPENNINO. Sono ben 300 i km sciabili sul territorio dell’Emilia Romagna. 3.000 i km di percorsi a disposizione degli appassionati del fondo. 14 gli snowpark, sempre più attrezzati, per gli scatenati dello snowboard. Due sono i palazzi del ghiaccio (di cui uno con pista olimpica). E tanti appuntamenti  in programma come un campionato europeo (quello di Sleddog a Fanano dal 3 al 5 marzo) ed eventi nazionali come il Criterium dei Parlamentari italiani (28-30 gennaio a Sestola).
NON SOLO SCI Parola d’ordine su ogni pista: sicurezza. Ma subito dopo la filosofia di base è: divertimento per tutti. E allora ecco tante offerte di vacanza attiva per tutti i gusti. Per le famiglie con i bambini ci sono i baby park più belli d’Italia con grandi giochi gonfiabili, tapis roulant e personale specializzato,  piste di snow tubing (i gommoni che scivolano  sulle discese aperte o su piste simili a quelle del bob) corsi di baby fondo.  Per i ragazzini e gli adolescenti ci sono snow park sempre più ricchi e attrezzati con sequenze di salti di centinaia di metri. E poi perché limitarsi soltanto agli sci? In Emilia Romagna si possono fare “voli” a raso terra con il kite surf, ciaspolate notturne, arampicate sul ghiaccio, sleddog. Si può provare il ciaspoleering ovvero l’orienteering su ciaspole.  Ci sono i corsi per imparare a “leggere” la neve. Si può uscire di notte e provare lo sci di fondo  sotto le stelle, magari percorrendo le strade di antichi borghi. Il nordic walking più nuovo è quello alla scoperta delle tracce degli animali. Senza dimenticare che a cena arriva ancora una sorpresa: la formidabile enogastronomia tipica.
I PREZZI? INVARIATI! ECCO LE TARIFFE 2010-2010
Nel comprensorio del  Cimone (Mo) il giornaliero costerà 32 euro nei giorni festivi e 26 euro nei feriali. Lo skipass stagionale costa 532 euro per gli adulti e 354 euro per i ragazzi. Skipass gratuito ai bambini (nati dopo 01/01/2003) accompagnati ognuno da uno sciatore adulto pagante. Inoltre grazie a un accordo con la galleria Ferrari di Maranello, chi acquisterà lo stagionale avrà uno sconto di 2 euro sul biglietto d’ingresso al Museo del Cavallino Rampante.
Al Corno alle Scale (Bo) lo skipass stagionale, se acquistato entro il 30 novembre, costa 420 euro (giovani  dai 9 ai 28 anni 220 euro e senior oltre i 60 anni 320 euro). Da dicembre in poi il prezzo sarà di 460 euro (giovani  270 e senior 340). Il festivo costerà  27 euro e il feriale 21 euro.
A Cerreto Laghi (Re) dopo il successo dell’anno scorso, confermato lo skipass valido tre giorni festivi: 70 euro. Invariato anche l’abbonamento per tre giorni feriali: 42 euro. Stesse tariffe di 12 mesi fa anche per gli altri skipass: si va dal festivo a 28 euro, al feriale a 20 euro. E ci sono anche i giovedì e martedì low cost a 15 euro (esclusi i periodi di festività natalizie e pasquali).
COMPRENSORIO DEL CIMONE (MO)
Identikit: 50 km di piste sciabili con un unico skipass elettronico, 23 impianti di risalita modernissimi fra i quali anche una seggiovia automatica a 6 posti. E poi snowpark, babypark, neve programmata. Il comprensorio è formato dai quattro comuni di Montecreto, Fanano, Riolunato e Sestola.
Novità. L’ half pipe - il mezzo tubo di neve dove i riders compiono più evoluzioni in una sola discesa - è stato reso più difficile spostando più in alto la partenza del tubo. Sono state aggiunte strutture per i principianti e potenziate le rampe e i jump. Nuovi salti e rampe sono stati creati all’arrivo delle piste di Cimoncino, Lago della Ninfa, Passo del Lupo, Polle: saranno una preziosa alternativa allo Snowpark di Piancavallaro, soprattutto in caso di maltempo. Lungo la pista Colombaccio a Passo del Lupo c’è adesso un nuovo percorso di snowcross, disciplina che consiste nel percorrere contemporaneamente ad altri atleti un tracciato contraddistinto da ostacoli, salti, gobbe, cunette e curve paraboliche. Al Lago della Ninfa sono stati posti jump, trails, e ostacoli.
Prezzi e offerte. Anche quest’anno tornano le “Offerte da Skianto”, i pacchetti vacanza a prezzi competitivi. Per sciare nel weekend del 18 e 19 dicembre bastano per esempio 71 euro a persona.
Non solo sci. Di certo il Cimone è ormai trasformata nella capitale degli sport avventura sulla neve. Oltre alle aree super attrezzate per la tavola da sci, si può provare il kite surf dove si fila a 50/70 km trainati da un aquilone, (www.atraction.it -Tel. 348/6056817), il parapendio, lo sleddog o il digital scooping per fotografare gli animali del Parco Regionale. Altrimenti si possono fare in qualsiasi momento passeggiate nel bosco con le ciaspole, escursioni a cavallo nella neve, gite notturne in motoslitta. E alla sera, non c’è nulla di meglio che un tuffo rigenerante nell’acqua calda di una piscina. Non mancano anche le occasioni di shopping negli antichi borghi alla ricerca di prodotti tipici. Il Cimone è anche la capitale dei bambini. Ci sono ben quattro babypark. A due passi scorrono gli anelli del fondo in uno scenario naturale al Lago della Ninfa (5 km), Cimoncino (5 km) e Polle (2 km).  Info: www.cimonesci.it  e www.vallidelcimone.it.
Eventi sportivi. A gennaio (dal 28 al 30) arriva la seconda edizione del Criterium dei Parlamentari sulla neve. Lo scorso anno indossarono il pettorale anche i ministri Tremonti e Frattini.  A febbraio sarà la volta dei Campionati italiani di sci della Protezione Civile (3-6 febbraio). Passando allo snowboard e al freestyle, il Cimone ospita per il quarto anno consecutivo il “Big Air Bag” (Passo del Lupo, 15-16 gennaio), la manifestazione all'insegna dell'adrenalina e del divertimento, che vedrà centinaia di snowboardisti compiere spettacolari evoluzioni atterrando in sicurezza su un enorme materasso da stuntman. Dal 3 al 5 marzo a Fanano si disputa il Campionato europeo di Sleddog
Info: www.cimonesci.it –www.emiliaromagnasnow.it– www.vallidelcimone.it -
CORNO ALLE SCALE (BO)
Identikit. Il Corno (40 km di piste, una decina di impianti, due anelli di 3 e 5 km per il fondo, snow park e baby park), è la località dove Alberto Tomba ha cominciato a sciare. Al campione bolognese sono intitolate due piste: sono le discese più lunghe di tutto l’Appennino: 3km ininterrotti sugli sci e sono omologabili anche per gare di Coppa del Mondo. Si può salire in vetta alla pista delle Rocce con una modernissima seggiovia (2.400 persone all’ora).
Novità. Con la nuova gestione degli impianti di risalita, affidata alla società H.R. S.r.l. guidata da Luigi Biagi, si respira un grande entusiasmo. Tanto per cominciare, le piste saranno costantemente tirate a lucido grazie all’acquisto di quattro nuovi gatti delle nevi a cui se ne aggiungeranno altri due, esclusivamente dedicati alle  piste di snowboard e di sci di fondo.
Offerte. Promozioni e offerte  convenienti come  lo skipass valido per tre giorni feriali a 33 euro, lo stagionale Ragazzi a 188 euro e la conferma dei parcheggi gratuiti alla partenza degli impianti.
Corno alle Scale non è soltanto sci, ma anche cultura e tradizioni presenti nel comune capoluogo Lizzano in Belvedere e nella vivace frazione di Vidiciatico. Nei dintorni si possono scoprire affascinanti borghi di pietra con misteriosi simboli (le cosiddette “mamme”) di origine celtica, antichi santuari come la Madonna dell’Acero, fondata, secondo la leggenda, intorno a un albero, oggi secolare. A Lizzano c’è anche un presidio slow-food: il salmerino, un piccolo pesce di acqua dolce simile alla trota.
La settimana bianca low cost parte da 199 euro. Info www.cornoallescale.net.
CERRETO LAGHI (RE)
Identikit. Cerreto Laghi sorge intorno a un bellissimo lago ai piedi del Monte Nuda che dà appunto il nome alla località sull’Appennino Reggiano. Si scia con il nuovo skipass elettronico “a mani libere” che funziona un po’ come un telepass sull’Appennino Reggiano.  E’ la stazione di punta del territorio di Reggio Emilia: 28 km di piste, 5 impianti (compresa la seggiovia triposto che sale velocemente a 1980 metri sul Monte La Nuda),13 km dedicati al fondo, pista omologata per gare internazionali, snow park e baby park). Al Cerreto è aperto il Palaghiaccio, principale punto di ritrovo per tutte le età. E dopo una pattinata si può entrare nella sauna bollente ospitata nell’edificio.
Offerte. Oltre ai martedì e giovedì low cost a 15 euro, tante sono le proposte e i pacchetti come il pacchetto di tre giorni, hotel tre stelle, mezza pensione e skipass a 149 euro. Noleggio sci e scarponi per tutto il periodo: 15 euro
PASSO PENICE (PC)
Identikit. La piccola stazione sciistica sull’Appennino piacentina si candida a essere una vera e propria “palestra della neve”. Le sciovie apriranno all’inizio di dicembre, se le condizione meteorologiche lo permetteranno.
Novità. Lo Snow Park rinnovato, la possibilità di prenotare  la pista a ore (in diurno o notturno) per organizzazione gare o eventi per privati, aziende, sci club,scuole)
Offerte. In collaborazione con la FISI di Piacenza si organizzano corsi per le scolaresche. La località offre  poi un servizio tutto compreso alle aziende che vogliono organizzare una serata: cena in rifugio-ski pass-noleggio attrezzature- possibilità di gara. Tutto a partire da 28 euro
SCHIA(PR)
Identikit. A Schia, stazione sciistica a 40 minuti di auto da Parma (1200-1500 metri di altitudine) è una meta privilegiata di tante famiglie con bambini: c’è un moderno tapis roulant nella pista campo scuola dove sono disseminati  vari giochi gonfiabili e dove i bambini possono giocare anche senza sci ai piedi. A Schia ci sono dieci piste di varie difficoltà  (in un carosello di 15 km) servite da quattro impianti: 2 skilift, 1 tapis roulant e 1 seggiovia biposto, inaugurata nel 2008 e capace di trasportare 1.200 persone all’ora. Oltre al baby park, e la pista di fondo c’è un dinamico e frequentatissimo snow park: è il  "ParKaio" riservato agli appassionati di freestyle, con salti, box, rail ed un impianto di illuminazione che permette l'utilizzo anche notturno dell'area. Quest’anno è stato scelto come sede di tre gare regionali. La neve garantita da un impianto per la neve artificiale.
Eventi. A febbraio sbarcherà a Schia la suggestiva tappa finale della "Traversata appenninica con cani da slitta" con bellissimi Siberian Husky nella località parmense. Ad arricchire la già buona offerta ricettiva, c’è anche un residence con annesso un centro benessere. Info www.schiamontecaio.it

PRATOSPILLA(PR)
Identikit. La Stazione Pratospilla, in provincia di Parma a 1350 metri di altitudine è nel cuore del Parco dei Cento Laghi, sul crinale dell'Appennino Tosco Emiliano, fra Emilia e Liguria. Si scia su 10 km di piste, serviti da  tre impianti (una seggiovia, una sciovia e un tapis roulant nel campo baby). C’è anche uno snow park, con dossi e ostacoli vari dove gli appassionati della tavola da neve possono scatenasi. Fra le novità 2010-2011, un nuovo tapis roulant gratuito per i bambini principianti. L’apertura è prevista per il 5 dicembre. Offerte skipass: giornaliero festivo 25 euro; feriale 15. I bambini fino a 10 anni gratis.
Offerte. Weekend 24 e 25 e 26  dicembre (pacchetto Natale Bianco) skipass giornaliero con validità 3 giorni 50 euro, idem per weekend 31 dicembre e 1 – 2 gennaio 2011 (Capodanno bianco).  Pratospilla è insomma una piccola stazione dove però non manca niente: ci sono la scuola di sci, rifugi, alcuni alberghi fra i quali uno, situato in una posizione panoramica ai piedi delle piste, con 70 posti letto e la possibilità di ospitare meeting e convegni con una capienza fino a 250 posti.  Info: www.pratospilla.pr.it/.
VENTASSO LAGHI (RE)
Identikit. La piccola località sciistica sorge a 63 kilometri da Reggio Emilia, nella pittoresca cornice formata dal monte Ventasso e dal lago Calamone, tra i più belli dell'Appennino Reggiano, e i fitti boschi di faggi. Quattro skilift servono cinque piste di varia difficoltà, disegnate in fitte faggete. Le quote variano tra 1359 e 1533 metri.
Novità. Una nuova area per lo snowpark, una pista attrezzata per principianti ed esperti con tanti salti diversi per 300 metri. E’ stata poi ridisegnata tutta l'area dove c’è il tapis roulant a servizio della pista per bob e slittini, così come la pista da snow tubing, usufruibile sia in inverno che in estate. Gli sciatori in possesso dello skipass giornaliero hanno diritto a sconti nei vari locali convenzionati. I prezzi degli skipass sono rimasti invariati.  www.ventassolaghi.it
FEBBIO (RE)
Novità. Tante le novità nella piccola stazione di Febbio (Re) sul Monte Cusna. Nella Snowboard Valley arrivano due nuovi tracciati per un totale di ben 4 km di area naturale per il freestyle. Per i più esperti ecco poi una nuova pista di 2.050 mt  con paletti e porte per uno slalom e un super G a disposizione degli ospiti. C’è sempre il servizio di gattobus per andare a ballare o cenare al Rifugio delle Streghe a 1700 metri. Ma ci sarà anche la piscina bollente con idromassaggio collocata sulle piste: misura 8mt per 8mt e ospiterà 10/12 persone. Per i bambini è aperta un’area coloratissima con tanti nuovi gonfiabili. A Febbio si possono anche accarezzare i cani Alaskan, quelli utizzati per la pet therapy e fare passeggiate a cavallo con tanto di stop intermedio per uno spuntino tipico: 12 euro a persona.
Offerte. Prezzi: skipass più pranzo  30 euro. Skipass, più pranzo e noleggio sci: 39 euro.  Ci sono due ostelli in quota e nuove strutture ricettive di buon livello a Villa Minozzo.  Per il resto, Febbio è una località ad una quota relativamente alta per essere in Appennino: la neve rimane fino a primavera inoltrata e tanti appassionati la raggiungono per praticare sci alpinismo. Le tre seggiovie e le tre sciovie (4.500 persone all’ora) servono 12 km di piste. E c’è il Centro Neve e Natura a Pianvallese che organizza escursioni sulla neve con mezzi alternativi nordic walking, ciaspolate, trekking e fondo. Info: 0522/810430 - Info sede parco Tel. 0522/ 89011. http://febbiolimpica.xoom.it
FRASSINORO-PIANDELAGOTTI (MO)
Identikit. Benvenuti nel paradiso degli sci stretti. Con 50 chilometri di tracciati (che attenzione: diventano oltre 1.000 grazie a vari raccordi) l’attrezzatissimo Centro Fondo Boscoreale è tra i dieci più importanti comprensori italiani per lo sci nordico.
Il comprensorio di Piandelagotti-Frassinoro, nel cuore del Parco Regionale del Frignano, lungo il crinale tosco-emiliano alla convergenza delle province di Modena, Reggio Emilia e Lucca, fa parte del sistema “Super Nordic Skipass”, l’esclusivo circuito di una ventina di centri del fondo di Alpi e Appennino, accessibili con un’unica card. Grazie a vari raccordi e collegamenti con Toscana e Appennino Reggiano, si può esplorare un territorio incontaminato. Territorio perfetto anche per lo sleddog, lo ski orienteering, il nordic walking e lo snow-walking con le ciaspole. Poco distante da Piandelagotti, vicino a Frassinoro, si snodano i tracciati di Lago Murato, con anelli di varia lunghezza e difficoltà che permettono di attraversare i paesaggi e le vie storiche, percorribili con gli sci ai piedi o con le ciaspole. Le piste, con anelli da 1 e 2 chilometri, sono omologati anche per diversamente abili.
Eventi. Durante le vacanze natalizie si può provare l’emozione di sciare in notturna. La Scuola Sci di Boscoreale, organizza corsi di sci nordico ed escursioni sulle ciaspole anche in notturna o con  animazioni, cene in rifugi e pernottamenti in baite suggestive, o le sfilate di maschere per le vie del paese e sulle piste. Il 5 e 6 febbraio a Boscoreale arriva l’appuntamento agonistico più importante dell’anno: il Campionato Nazionale Giovani di fondo. Info www.centrofondoboscoreale.it, www.scuolasciboscoreale.it
PIEVEPELAGO E SANT’ANNAPELAGO (MO) Si può sciare dentro il paesino e sotto le stelle grazie alle piste da fondo con impianto d’ illuminazione che si snodano a ridosso del centro abitato. Ma non mancano 12 km di discese (tre impianti, uno skilift e due seggiovie) per atleti di tutti i livelli e un attrezzatissimo snowpark  per gli amanti della tavola. E’ la fotografia di Sant’Annapelago, frazione di Pievepelago. Quest’anno si scia a prezzi bloccati e si soggiorna a tariffe anticrisi. Di certo Pievepelago è la meta ideale per chi vuole coniugare la pratica sportiva in un contesto naturale  con la tranquillità e il relax di una vacanza sulla neve, lontano dalla folla. La grande attrazione del comprensorio è lo snowpark, con strutture e rampe pei i rider più esperti ed acrobatici ma anche per chi si avvicina per la prima volta alla tavola. Nel rinnovato rifugio Poggio Scorzatello si gustano i più tipici piatti della gastronomia tosco-emiliana. La partenza degli impianti di risalita è a poche centinaia di metri dagli alberghi di S.Annapelago ed è quindi raggiungibile comodamente a piedi. Sul posto vi sono noleggi sci e scarponi. Lo skipass stagionale, se acquistato entro il 31 ottobre, costa 260 euro per gli adulti e 170 per i ragazzi da 7 a 17 anni (gratuito fino a 6 anni). Info: www.scisantanna.it, www.pievepelago.info, www.altoappennino.it.
PIANE DI MOCOGNO (MO)
Identikit. Si può sciare anche in notturno a Piane di Mocogno, a 75 km da Modena. Il comprensorio è l’ideale per chi, oltre allo sci, ricerca relax e tranquillità. Con i suoi 40 km di piste da fondo è anche una meta ricercata dagli appassionati di questa disciplina. Tra gli appuntamenti della stagione lo slalom parallelo in notturna e i campionati regionali di fondo. Oltre allo sci, la stazione offre molte possibilità di svago, con la pista di snow tubing (discesa con i gommoni sulla neve) e il rinnovato baby park.
Novità. Un nuovo tapis roulant lungo 200 metri all’interno di una cupola riscaldata destinato a sostituire le sciovie Poggio 1-2 di monte Cantiere (1.617 mt). E’ questa la novità più interessante della stagione invernale 2010-11 del comprensorio di Piane di Mocogno. Il tappeto, l’unico di queste dimensioni coperto in Appennino, ha una portata oraria di 2mila persone e servirà a trasportare sciatori e snowboardisti in inverno, ma sarà utilizzato anche nella stagione estiva per la mountain bike, lo sci d’erba, lo snow tubbing.
Un nuovissimo sistema di innevamento artificiale renderà poi più completa l’offerta del “Centro sci di fondo Piana Amorotti” (www.centrofondopiana-amorotti.it, Tel.0536/345593), dotato di spogliatoi riscaldati. Per gli amanti della monotavola  c’è  un nuovo snowpark con salti e rail. E chi vuole lasciare lo skipass a casa, può sempre divertirsi uscendo con le guide di fondo o facendo-escursionismo con le ciaspole o  orienteering invernale.Nella passata stagione la stazione invernale di Piane di Mocogno ha registrato 420mila presenze.
FIUMALBO (MO)
Fiumalbo è un piccolo borgo di charme con le case di sasso, le stradine a volta e il fiume che attraversa il centro del paesino, immerso nel Parco del Frignano, a quota 1.400 metri. Il comprensorio invernale “Capanna dei Celti” nella ski area di Fiumalbo si trova in un paesaggio incontaminato e di particolare interesse per la sua storia. Facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo, rappresenta una valida alternativa ai più affollati comprensori del Cimone e dell’Abetone. Un vero e proprio paradiso per gli amanti delle discese in solitaria o delle passeggiate nella natura selvaggia.  Si possono fare percorsi di sci-alpinismo e trekking con racchette da neve, gite in motoslitta in alta quota, free ride e mountain bike sulla neve. Il comprensorio è dotato di un campo scuola con annesso tapis-roulant per la risalita, una pista tubbing (gommoni) per discese mozzafiato e un’area giochi per bambini. In loco è possibile noleggiare tutta l'attrezzatura necessaria per sci di fondo, snowboard, sci, slittini, bob, gommoni. Snowboarder e skier possono salire con le ciaspole o con le pelli in vetta al Cimone ed effettuare discese in free riding nella più assoluta libertà con un dislivello di ben 800 metri. www.fiumalbo.info
FUMAIOLO (FC)
Paesaggio splendido e spettacolare: è la cornice dove è immersa la piccola stazione sciistica del Monte Fumaiolo, nel cuore della Romagna. Il comune è quello di Verghereto. Altitudine: 1100 - 1473 metri. Questa graziosa stazione sciistica, frequentata in particolare dagli amanti dello sci di fondo, si trova sulle pendici dello spettacolare Monte Fumaiolo da dove nasce il Tevere: c’è una pista da fondo che arriva proprio alle sorgenti. Le piste per la discesa sono molto larghe e prive di ostacoli. L’ospitalità è assicurata da varie strutture  ricettive.  L'area del Fumaiolo è perfetta per escursioni, trekking a piedi e a cavallo, per mountain bike. La spettacolare rupe della Moia e la parete del Montalto, sono utilizzate come campo scuola per free climbing. Fra le novità c’è il nuovo impianto di innevamento artificiale e la nuova area FumiPark dove ci si può divertire con lo snowboard, spine, tubing.  Ogni venerdì ciaspolate (gruppi minimo di 5 persone). Accompagnati da una guida si può raggiungere il Monte Falco e le sorgenti dell’Arno. Si possono provare anche in notturna indossando un casco con una piccola torcia. Info: Scuola di sci Biancaneve c/o Rifugio Biancaneve Comune di Verghereto Tel. 0543/902313. www.rifugiobiancaneve.com
CAMPIGNA (FC) A Campigna, 4 km di piste di sci alpino, nel comune di Santa Sofia, nell’Appennino Forlivese, ci si può divertire in tutta sicurezza con il bob o la slitta. Il paesaggio è di grande bellezza e ancora totalmente incontaminato. A pochi chilometri c’è la stazione termale di Bagno di Romagna e che permette così l’abbinamento sci e benessere termale. Un’accoppiata sempre più richiesta da chi prenota una vacanza. Anche a Campigna, come nel resto delle località sciistiche continuano a impazzare le passeggiate sulle ciaspole.  Tutte le località offrono gite in motoslitta per raggiungere, magari per una cena romantica, un rifugio in cima a una vetta. Info su tutte le località:  www.appenninoeverde.it - www.appenninobianco.it

Ufficio Stampa APT Servizi Emilia Romagna tel. 0541/430190 fax 0541/430152

Torna alla pagina delle News
Emilia Romagna Network Apt ServiziAppennino e VerdeEmilia Romagna TermeCittà d'Arte Emilia RomagnaCosta AdriaticaStrade dei vini e dei saporiEmilia Romagna TurismoMotor ValleyVisit Emilia Romagna