Venerdì 19 Settembre 2014

Tour Operator alla scoperta del Parco delle Foreste Casentinesi

Oltre 30 tour operator italiani e stranieri alla scoperta del Parco delle Foreste Casentinesi

Tour Operator alla scoperta del Parco delle Foreste Casentinesi

Nell’imminente fine settimana Bagno di Romagna e il Parco delle Foreste Casentinesi saranno “invasi” da venticinque Tour Operator da Italia ed Europa e da sei operatori europei specializzati in cicloturismo, nell’ambito degli educational tour promossi da Apt Servizi Emilia Romagna e Parco Foreste Casentinesi – Nell’educational “Turismo Slow nelle Foreste Casentinesi, Alta Via dei Parchi sentiero della Foreste Sacre e percorso di Francesco D’Assisi” 25 T.O. visiteranno strutture ricettive del territorio, la Diga di Ridracoli e l’Eremo di Camaldoli, e gusteranno l’enogastronomia tipica oltre a godere del wellness termale – Cucina stellata e benessere termale anche per i 6 operatori specializzati in bike tourism, che domenica assaporeranno in sella i dislivelli a cavallo tra Romagna e Toscana.

Gli occhi del trade turistico italiano ed europeo “tradizionale”, ma anche di quello specializzato in cicloturismo, sono puntati, questo fine settimana (sabato 20 – domenica 21 settembre) sull’offerta turistica di Bagno di Romagna e del Parco delle Foreste Casentinesi, grazie alle azioni promozionali di Apt Servizi Emilia Romagna e Parco delle Foreste Casentinesi.
«L’azione di questo weekend con i tour operator –sottolinea Liviana Zanetti, Presidente di Apt Servizi Emilia Romagna- è l’ennesimo risultato di un anno di sforzi congiunti di Apt Servizi e Parco delle Foreste Casentinesi nella messa a punto di una filiera turistica che permette al territorio tosco-romagnolo di essere competitivo sull’attuale mercato delle vacanze, sempre più affollato di competitor. Fondamentale in questo percorso sinergico anche il ruolo degli operatori turistici locali».
«Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna – è il commento del Presidente Luca Santini – crede fortemente che il turismo sia un’opportunità di sviluppo delle nostre aree e, questo progetto in collaborazione con l’Apt della Regione Emilia Romagna, ne è una dimostrazione. Bisogna esportare i nostri territori al di là dei confini nazionali potenziando il turismo natura e di qualità per un conseguente sviluppo economico delle comunità locali. Abbiamo un grande potenziale turistico, ma poco sviluppato, nonostante il turismo nei Parchi rappresenti un mercato in costante crescita».
Sono tredici i tour operator italiani (da Piemonte, Veneto, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Molise e Sicilia) e dodici quelli stranieri (da Finlandia, Svezia, Regno Unito, Polonia, Francia, Germania, Repubblica Ceca e Slovacchia) che arriveranno insieme, nel pomeriggio di sabato 20, a Bagno di Romagna, da cui prenderà il via il tour alla scoperta del territorio circostante. Dopo la cena in un locale tipico di Acquapartita con serata conviviale e il pernottamento, gli operatori partiranno, domenica mattina, alla volta di Ridracoli per visitare la diga e il Museo Idro. Dopo la passeggiata sul coronamento della diga e sul sentiero natura fino al rifugio Cà di Sopra, per ammirare il panorama tinto dai colori dell’autunno, sosta golosa in agriturismo a Santa Sofia, dove gli operatori assaggeranno i prodotti e i piatti tipici del territorio. Nel pomeriggio tappa all’Eremo di Camaldoli e al suo castagneto secolare e rientro a Bagno di Romagna per godere, nel fine giornata, delle coccole del wellness termale. Il tour si concluderà con una serata “toscana” in un ristorante di Bagno, dove i T.O. incontreranno gli operatori turistici locali.
Sabato in tarda mattinata Bagno di Romagna sarà invece raggiunta da sei tour operator europei specializzati in cicloturismo in sella alle loro bici, accompagnati da un tour leader di Apt Servizi. Si tratta dell’olandese “Tour de vacance”, del belga “EDC Cycling”, degli inglesi “La Fuga Cycling” e “Gusto Cycling”, del tedesco “Pino Touren”, e dello slovacco “Pro Cycling SportTour”, protagonisti di un educational di Apt Servizi dedicato al settore turismo-bike. Dopo il pranzo con i piatti dello chef stellato Paolo Teverini, i bike operator si rilasseranno alle terme locali, di cui potranno apprezzare strutture e trattamenti. La giornata ci concluderà con la cena e il pernottamento all’Hotel Tosco Romagnolo. Domenica mattina i bike operator saliranno nuovamente in sella per affrontare il percorso medio della Gran Fondo del Capitano, un itinerario ad anello che, partendo da Bagno, toccherà Acquapartita e Verghereto per poi fare rientro alla località termale.

Per informazioni: Ufficio Stampa Apt Servizi tel. 0541.430190

Torna alla pagina delle News
Emilia Romagna Network Apt ServiziAppennino e VerdeEmilia Romagna TermeCittà d'Arte Emilia RomagnaCosta AdriaticaStrade dei vini e dei saporiEmilia Romagna TurismoMotor ValleyVisit Emilia Romagna